15 mag 2018

TORNIAMO A VILLA FARINACCI.......


Scrivemmo su questo Blog il 16 dicembre dello scorso anno che la “matassa burocratica” si stava sbrogliando, tanto è che ieri (lunedì 14 maggio 2018) alle ore 15 la stessa Sindaca Virginia Raggi era presente, con altri responsabili del Comune (l’Assessore Luca Bergamo) e del Municipio IV (la Presidente e l’Assessore Sport-Cultura) a Villa Farinacci.

Ma facciamo una piccola cronistoria dell’ante-fatto:
1. Il 27 Aprile il C.d.Q. riceve da parte del Municipio un invito a partecipare (con una sua limitata rappresentanza) ad un incontro programmato per il 7 maggio alle ore 17 per essere informato, insieme agli altri invitati, della partecipazione dello stesso Municipio IV in partenariato con la Fondazione Maxxi ad un Bando indetto dalla SIAE denominato “S’illumina”.

2. Il 2 Maggio il C.d.Q. risponde all’invito chiedendo preventivamente conferma che il Municipio intenda (a seguito dell’apertura della Villa) consentire l’uso della stessa da parte dei cittadini del Quartiere per scopi artistici, culturali e di promozione sociale.


3. Pur in assenza di una risposta alla nostra esplicita richiesta di cui sopra, il nostro Quartiere ha partecipato all’incontro con due rappresentanze:
• il C.d.Q. attraverso la presenza dell’Associato Roberto Feri (delegato all’occasione dal Presidente)
• l’Associazione di Promozione Sociale UMANISTAN (esistente dal 2002 ed operativa sul nostro territorio dallo scorso anno) con la presenza del rispettivo Presidente prof. Matteo Di Salvio
Segue la sintesi dell’incontro:

PER CONCLUDERE
Avremmo voluto che l’Amministrazione Municipale parlasse anche del “dopo-evento”. A questa nostra obiezione, la risposta ottenuta ci ha deluso per la visione limitata all’immediato senza l’avvio contestuale di alcun passo concreto per la destinazione futura (bandi, ecc.). Abbiamo invece constatato che, se vogliamo ottenere qualcosa, dobbiamo unire le nostre forze a quelle delle altre Associazioni presenti nel nostro territorio e mettere in atto una forte pressione per essere presi in considerazione. Le divisioni gioverebbero solo a coloro che, con piccoli e meschini giochi di potere, tentano di prendersi quello che non spetta loro.





Nessun commento:

Posta un commento